I consigli più importanti per un company profile efficace

335
SHARE

Company Profile efficace

Il company profile non è altro che il racconto della identità d’impresa, con tutto ciò che questo racchiude. Infatti, non si limita a essere una semplice presentazione, un elenco di missioni, obiettivi e dati, ma è un vero e proprio racconto della storia dell’azienda, la sua evoluzione, i progetti realizzati e in corso di realizzazione, i traguardi che volete raggiungere e, soprattutto, quale sia la vostra proposta di valore (Value Proposition).
Grazie al company profile potrete dire chi siete, cosa fate, quali sono le vostre esperienze, quali i valori che muovono la vostra attività e quali solo gli obiettivi che vi siete prefissati.
Il company profile ha lo scopo di certificare l’attendibilità del vostro brand, di rafforzare la percezione della vostra immagine all’esterno. Non è certamente un lavoro semplice, i rischi sono dietro l’angolo ed elaborare un company profile efficace richiede molta attenzione, esperienza e senso del mercato.

Una vetrina impeccabile

Un company profile è efficace quando è in grado di catturare immediatamente l’attenzione del pubblico di riferimento e non solo. Dev’essere una vetrina impeccabile da cui deve emergere la personalità del brand con tutta la sua forza, né più né meno. Quindi, il primo passo per scrivere un company profile efficace è capire a chi si deve rivolgere, a quale tipologia di utenza deve parlare.
Individuato il target di riferimento, quindi, è necessario pensare alla struttura del company profile. Tutti gli elementi che lo compongono non possono essere presentati come compartimenti stagni ma devono avere un conduttore, un fil rouge che le leghi, andando in questo modo a realizzare un vero e proprio racconto dell’azienda, una storia che tenga alta l’attenzione dell’interlocutore in tutte le sue fasi. Il coinvolgimento emotivo, infatti, è una componente imprescindibile per un company profile efficace: ricordatevi sempre che anche le aziende con gli obiettivi più alti, con un ruolo di primo piano in un settore importante, possono trovare degli elementi emotivamente coinvolgenti per rivolgersi ai propri stakeholders, mantenendo intatta l’immagine di serietà e professionalità.

Un errore da non fare nella redazione di un company profile efficace è iniziare il racconto dagli albori, allungando inutilmente una descrizione che potrebbe essere racchiusa in poche righe. Più il testo si allunga, con informazioni non rilevanti ai fini del racconto aziendale, più alto è il rischio che il lettore perda interesse e, quindi, non prosegua fino alla fine. Poche righe (5 o 6), sono l’ideale per un racconto esaustivo, emozionale e interessante. Allo stesso modo, dovete evitare i paroloni che fanno tanto “cool”, che danno un’immagine “professional” ma che, in realtà, servono solo a disorientare chi legge. Andate dritti al punto, raccontate e siate chiari, diretti ed esaustivi, solo così otterrete un company profile efficace.

Trasmettere affidabilità

Un aspetto importante è la percezione di un senso di fiducia che deve trasparire dal company profile. Trasmettere affidabilità è un obiettivo primario per ogni azienda, è alla base di qualsiasi strategia anche nel comparto B2B, perché spinge i partner a stringere rapporti con maggiore facilità. Detto ciò, in che modo è possibile ottenere questo risultato? Uno dei sistemi più semplici per acquisire una certa autorevolezza e dare al proprio bacino di riferimento una percezione di affidabilità passa attraverso le testimonianze di chi, in passato, ha collaborato con la vostra azienda. Delle vere e proprie referenze, quindi, che raccontano uno spaccato di vita vera e vissuta più di quanto non possiate fare voi, che siete parte in causa e che, come tali, non potete avere uno sguardo oggettivo sulla questione. Non servono grandi discorsi, lunghi testi argomentati e trattati in maniera approfondita, quello che deve emergere dalle referenze è la soddisfazione del cliente per il vostro operato, una soddisfazione tale che possa convincere anche altri ad affidarsi a voi. Ovviamente, non è necessario reperire le referenze di tutti i clienti che nel tempo hanno usufruito dei vostri servizi, bastano alcune testimonianze. E’ importante non creare un qualcosa di pesante da leggere, che invece di risultare interessante assume quasi caratteri stucchevoli, costruiti e artefatti. Le referenze devono essere naturali e non eccessivamente costruite per elogiare la vostra attività.

Riepilogando, quindi, cosa non può mai mancare in un company profile?

  • La presentazione generale della vostra azienda, con dati salienti e interessanti;
  • La presentazione dell’attività, con il racconto di quello che effettivamente si fa nell’azienda;
  • Le esperienze, il passato significativo e i successi raggiunti (le referenze si inseriscono in questa parte);
  • I valori che muovono la vostra attività, quelli che vi ispirano e che rappresentano le vostre linee guida. Può essere un valore il rispetto ambientale, per esempio;
  • Gli obiettivi che pensate di poter raggiungere, obiettivamente, guardando a un futuro prossimo.

Volete un company profile che, in una sola pagina dia tutto questo?

Soluzioni d’Impresa vi affianca nel realizzarlo.

Contattaci Ora

Massimo Plescia

About Massimo Plescia

Massimo Plescia ha scritto 84 articoli in questo sito.

Ho fondato SDI Soluzioni d'Impresa srl nel 1991 e da allora ne sono l'Amministratore. Ho un’esperienza ultra ventennale nella gestione avanzata delle imprese e nella consulenza direzionale. Ha ricoperto ruoli di responsabilità e rappresentanza in importanti associazioni imprenditoriali ed istituzioni culturali, anche nazionali. Per i Clienti SDI, oltre al coordinamento generale delle attività, mi occupo dello sviluppo nuovi prodotti formativi, con particolare riguardo alle aree del Lean Management ed Internazionalizzazione. Per i clienti SDI cura le aree lean management e internazionalizzazione.

SHARE