Home Corsi Molecole di apprendimento: introduzione alla valutazione delle performance

Molecole di apprendimento: introduzione alla valutazione delle performance

830
SHARE

valperformance01Il miglioramento dei livelli di performance aziendale passa attraverso la valutazione dei comportamenti organizzativi messi in atto dai lavoratori e dai risultati ottenuti in seguito, in relazione agli obiettivi assegnati.

Questi comportamenti possono riguardare diversi aspetti riconducibili ad abilità e capacità organizzative, come l’esercizio della leadership, l’applicazione del problem solving nei processi di lavoro, l’orientamento al cliente, alla qualità, la capacità innovativa, il decision making, ecc.

Pertanto, l’obiettivo generale che un’organizzazione si deve porre, attraverso la valutazione delle perfomance, è quello di costruire un nuovo metodo di lavoro condiviso attraverso il quale sia chiaro per impresa e lavoratore quali siano le aree di efficienza su cui concentrarsi prioritariamente.

Altri obiettivi sono:

  • favorire una convergenza tra i progetti delle persone e quelli dell’organizzazione.
  • migliorare la conoscenza delle proprie risorse umane, del potenziale disponibile, delle competenze trasferibili.
  • sviluppare la gestione dei percorsi di carriera e delle competenze.

I passaggi da seguire per implementare in azienda il processo di valutazione delle performance dei lavoratori sono:

  1. Identificare i risultati attesi in funzione della posizione ricoperta dalla risorsa valutata.
  2. Comunicare e discutere i risultati con l’interessato, attraverso il dialogo e la condivisione. Ciascun lavoratore deve essere portato a conoscenza del sistema di valutazione e della sua applicazione, per garantirne il pieno coinvolgimento.
  3. Verificare stati di avanzamento nel raggiungimento degli obiettivi durante il periodo di riferimento della valutazione, così da effettuare eventuali modifiche ed allineare gli obiettivi alle caratteristiche della risorsa valutata. Gli obiettivi possono essere di tipo qualitativo, quantitativo e di progetto, e devono essere a loro volta concordati con la risorsa valutata all’inizio del periodo della valutazione.
  4. Analizzare i risultati al termine del periodo di valutazione attraverso il confronto tra obiettivi stabiliti e raggiunti. In questo caso è utile il supporto di un software di gestione delle risorse umane, che consente di registrare lo storico dei risultati per l’intero periodo e restituire un grafico esplicativo, per visualizzare più efficacemente i risultati.
  5. Definire, a questo punto, piani di miglioramento sulla base dei risultati raggiunti ed identificare nuovi obiettivi di performance.

In sintesi, valutare le performance dei dipendenti di una organizzazione significa simultaneamente:

  • Valutare le competenze di tipo specialistico, gestionale, relazionale, manageriale relative al profilo posseduto dal valutato.
  • Valutare i risultati in riferimento agli obiettivi assegnati, ovvero quello che ci si aspetta (prestazione attesa) dalla persona che ricopre una determinata posizione organizzativa, e confrontarla con i risultati effettivamente raggiunti (prestazione resa).

Se sei interessato a migliorare le performance dei dipendenti della tua azienda, contattaci.

SDI è a tua disposizione per un valido supporto di consulenza e formazione che porti all’implementazione del processo di valutazione delle performance all’interno della vostra azienda.

Scarica la scheda di presentazione del corso.

Monica Mandalà

About Monica Mandalà

Monica Mandalà ha scritto 29 articoli in questo sito.

Sono una Psicologa, esperta in modelli formativi. In passato sono stata Docente presso Università degli Studi di Palermo alla facoltà di Scienza della Formazione. Anche con le mie pubblicazioni, mi occupo di ricerca sociale applicata al management e sulla metodologia GOPP ( Goal Oriented Project Planning). Ho inoltre condiviso le mie competenze con articoli sui temi della gestione della conoscenza nella organizzazioni, sul Sicilian Walfare, sul capitale sociale, sullo sviluppo di comunità e sul cambiamento. Per i Clienti SDI, quale senior trainer, svolgo docenze nell'area della comunicazione interpersonale, leadership e teamworking. Realizzo specifici interventi negli aspetti psicosociali del settore sanità e servizi socio assistenziali. Per i clienti SDI cura la formazione nelle aree della crescita personale con particolare specializzazione del settore sanità e servizi socio assistenziali.

SHARE
Previous articleUn fiore contro la desertificazione industriale
Next articleNuovo obbligo per le aziende: valutare lo stress da lavoro. Come si fa?
Monica Mandalà
Sono una Psicologa, esperta in modelli formativi. In passato sono stata Docente presso Università degli Studi di Palermo alla facoltà di Scienza della Formazione. Anche con le mie pubblicazioni, mi occupo di ricerca sociale applicata al management e sulla metodologia GOPP ( Goal Oriented Project Planning). Ho inoltre condiviso le mie competenze con articoli sui temi della gestione della conoscenza nella organizzazioni, sul Sicilian Walfare, sul capitale sociale, sullo sviluppo di comunità e sul cambiamento. Per i Clienti SDI, quale senior trainer, svolgo docenze nell'area della comunicazione interpersonale, leadership e teamworking. Realizzo specifici interventi negli aspetti psicosociali del settore sanità e servizi socio assistenziali. Per i clienti SDI cura la formazione nelle aree della crescita personale con particolare specializzazione del settore sanità e servizi socio assistenziali.