Home Organizzazione Aziendale per l’Export

Organizzazione Aziendale per l’Export

translationsForExportImage

Come realizzare un progetto di internazionalizzazione
su misura per la tua azienda

Finanziabile con Voucher Fondimpresa

Portare un’azienda all’estero è complesso come aprire una nuova attività d’impresa; credere infatti di poter semplicemente cogliere qualche occasione qua e là è rischioso e inefficiente.

 

Per questo motivo l’attività di internazionalizzazione va pianificata e organizzata nel migliore dei modi per riuscire ad ottenere i risultati sperati.

Il corso proposto da SDI è pensato per imprenditori e responsabili di aziende ancora “neofite” o con poche esperienze in tema di export, ed è preliminare ai successivi interventi consulenziali o formativi di dettaglio.

Rappresenta in particolare un percorso trasversale che ripercorre gli aspetti – interni ed esterni all’azienda – necessari per prepararsi ai mercati esteri, riducendo al minimo i rischi.

shadow-divider

Processo di internazionalizzazione

Il percorso offre una panoramica generale sugli elementi funzionali al “fare export”, fornendo ai partecipanti spunti di riflessione utili allo sviluppo del processo di internazionalizzazione della propria azienda.
In particolare:

  • Presenza di un “Piano di export”: è il piano di sviluppo dei mercati esteri in relazione a strategie, budget e azioni da attuare sul Paese target;
  • Obiettivi concreti in base alle risorse: per valutare se l’azienda è pronta ad esportare in funzione delle risorse interne (competenze del capitale umano; capacità di marketing e risorse tecniche; risorse finanziarie);
  • Selezione giusta dei mercati (Attrattività dei Paesi): come valutare il Paese giusto in funzione dei propri punti di forza, delle caratteristiche dei potenziali clienti e dei punti di debolezza dei concorrenti;
  • Strategia competitiva: come stabilire le modalità di presenza sul territorio individuato, possibili partner locali, posizionamento ed eventuale adattamento alle esigenze locali, politiche di prezzo, condizioni di vendita e di pagamento;
  • Assetto organizzativo interno: per gestire il processo di internazionalizzazione va ridefinita l’organizzazione interna in riferimento a grado di coinvolgimento della proprietà e del management; conoscenza aziendale in tema di esportazione; rapporti tra l’esportazione e le altre attività dell’impresa; lo staff export;
  • Differenze culturali e normative: come sviluppare le relazioni commerciali tenendo conto delle differenze culturali, degli aspetti contrattuali e legali del Paese target;
  • Fonti utili di informazioni: quali sono le principali fonti di informazioni gratuite e non, e i servizi a supporto del progetto export.

shadow-divider

export_managerL’efficacia del corso è altresì garantita da una metodologia di lavoro propria del Metodo SDI orientata ai risultati e altamente operativa basata su casi concreti e analisi dei processi e delle risorse aziendali, necessarie nella definizione di un piano di export.

A tal fine, la seconda parte del percorso è dedicata ad una fase di analisi interna o “Export check-up”, mirata a valutare le potenzialità di internazionalizzazione dell’azienda in riferimento a: caratteristiche del prodotto o linee di prodotto che l’azienda desidera esportare; principali punti di forza e di debolezza dell’organizzazione aziendale con particolare riferimento agli aspetti commerciali, contrattuali, di pagamento, di trasporto, amministrativi e gestionali dell’operatività estera.

shadow-divider

Il programma del corso

  • Export check-up: siamo pronti ad esportare? Analisi dei punti di forza e debolezza dell’azienda ai fini dell’internazionalizzazione;
  • Scenari e opportunità di business: Nuovi scenari nell’economia globalizzata; Metodi e strumenti per comprendere dove indirizzare gli investimenti; Valutazione operativa delle proprie linee strategiche; Come valutare il rischio geopolitico dei diversi paesi; Le diversità esistenti tra i diversi paesi e le opportunità offerte;
  • Analisi del settore e del mercato ed esigenze conoscitive per lo sviluppo del piano: concetti chiave per lo sviluppo di un “international business plan”; Struttura della domanda; Caratteristiche della concorrenza; Network e partnership attivabili;
  • Marketing, clientela internazionale e interculturalità;
  • La valutazione e il finanziamento degli investimenti.

I Risultati

Report personalizzato con indicazione delle azioni di sviluppo da implementare per favorire il processo di internazionalizzazione.

Il corso viene realizzato ad hoc per ogni singola impresa cliente. Si svolge presso la sede del cliente per limitare gli spostamenti dal posto di lavoro e per rendere più concreti i risultati della formazione.

Richiedi informazioni
  • Nome*inserisci il nome e cognome
    0
  • Email*inserisci una mail valida
    1
  • Telefono:*inserire il vostro telefono
    2
  • Testo*inserisci qui la tua richiesta
    3
  • 4