Home Notizie Generali Norma ISO 9001, cosa cambia nel 2015. Rivoluzione o No?

Norma ISO 9001, cosa cambia nel 2015. Rivoluzione o No?

1594
SHARE
certificazione ISO9001

certificazione ISO9001Siete al corrente che la normativa ISO cambierà nel 2015? In questo articolo vi anticipiamo i principali cambiamenti!

 * di Maurilio Cassataro

Ogni qual volta si aggiorna una normativa ISO, che regolamenta i sistemi di gestione aziendale, tutti gli esperti di settore e gli utilizzatori (le imprese) si chiedono in cosa e come cambia la norma stessa.
In riferimento alla norma ISO serie 9000 abbiamo già attraversato importanti cambiamenti, come il passaggio dall’edizione 1994 all’edizione 2000, e più semplici affinamenti come accaduto nel passaggio dalla norma 2000 alla 2008.

 

Cosa ci aspetta adesso ?

Cercherò in breve di fornire una panoramica dei mutamenti, che ovviamente si andranno delineando ed approfondendo nei mesi successivi, entro la fine dell’anno corrente. È doveroso, infatti, ricordare che in questo articolo verranno fornite delle anticipazioni e che la norma sarà emanata in via definitiva nel mese di Settembre 2015.

Uno degli aspetti più importanti, ampiamente consolidato per tutte le parti interessate, è relativo all’architettura della norma. Infatti, la prossima edizione della ISO 9001 utilizza una struttura di base generica (fornita dalla Annex SL) costituita da dieci requisiti (la precedente era costituita da 8 requisiti) con un testo e una terminologia di base che saranno di riferimento anche per le altre norme che regolamentano i sistemi di gestione aziendale (per intenderci ISO 14001, ISO 50000, BS OHSAS 18001 – che è prossima ad essere recepita da ISO, etc). Tale novità avrà particolare impatto per aziende che sono certificate secondo diversi schemi e che potranno in modo più semplice gestire l’integrazione tra diversi sistemi.

Un altro aspetto particolarmente rilevante, e anch’esso ben consolidato, è l’approccio con il metodo del risk analysis, il quale dovrà emergere in modo chiaro nell’implementazione del Sistema di Gestione della Qualità. Ho riportato volutamente la frase “dovrà emergere”, in quanto il pensiero basato sul rischio è già insito nell’approccio per processi che caratterizza l’attuale edizione della norma.

Nello studio dei processi aziendali, il sistemista tende ad analizzare in modo sistematico gli input, le fasi di processo e gli output del processo stesso. Per ciascuno dei fattori occorre individuare gli eventi positivi e/o negativi che possono incidere sui risultati attesi, e attraverso un’attenta analisi dei contesti valutare il rischio aziendale conseguente. Alle aziende verrà chiesto quindi di formalizzare in qualche modo ciò che di fatto dovrebbe essere insito nel concetto di “impresa”. Forse per gli addetti ai lavori, questo si potrà trasformare in un’opportunità di rivedere sotto un’ottica più concreta/utile l’implementazione di un sistema di gestione della qualità.

Una procedura aziendale non dovrà essere più vista come una mera formalizzazione di consolidate pratiche aziendali, ma come la logica conseguenza di un’attenta analisi del processo in questione, i cui contenuti saranno tesi sia alla prevenzione del rischio sia al controllo e monitoraggio del processo, e dei fattori e/o aspetti esterni ed interni che possono incidere sull’esito finale di conformità del processo stesso alle attese.

Ulteriori novità sono riscontrabili in parte della terminologia utilizzata: su tutte il concetto di “informazione documentata” che riunisce in sé l’attuale dicotomia tra “documentazione del SGQ (Sistema di Gestione Qualità)” e “registrazione” dando poi di fatto maggiore enfasi al concetto di “evidenza oggettiva”. Ancora più interessante è l’introduzione in ambito 9001 del concetto esteso di “parte interessata”: non più solo il cliente (come sembrerebbe nell’attuale norma), ma anche le persone di un’organizzazione, i fornitori, gli azionisti, le banche, i competitor, le associazioni ambientali o di altro genere oppositivo.

Per approfondire i cambiamenti, le modifiche che verranno apportare alla norma ISO 9000 e le relative tempistiche di attuazione iscrivetevi al webinar gratuito “Norma ISO 9001: nel 2015 cambia molto, scopri come” che terrò mercoledì 25 febbraio alle ore 15.00.

webinar ISO 9000 2015

* Maurilio Cassataro – Ingegnere con esperienza ventennale nella consulenza sulla certificazione di sistemi organizzativi certificati. Lead auditor per primari enti di certificazione internazionali.

Approfondisci l’argomento: corsi Sicurezza e Qualità

Per informazioni contattaci

About Redazione

ha scritto 653 articoli in questo sito.